Get Adobe Flash player

Home

 

LANZAROTTO MALOCELLO

NAVIGATORE CONTROCORRENTE DEL XIV SECOLO
-

Nei secoli XIII e XIV i navigatori genovesi scorazzavano al largo dei mari, acquisendo conoscenze e avviando commerci, al comando di navi proprie o straniere, istruendo equipaggi stranieri, per lo più iberici, nella difficile arte della navigazione. Essi erano senza dubbio i migliori marinai del mondo, che non solo conoscevano ogni punto del Mediterraneo, ma si spingevano nell’Atlantico, verso il Portogallo,  i Paesi Bassi e l’Inghilterra; possedevano cognizioni nautiche, astronomiche e matematiche molto avanzate in quel tempo, avevano strumenti tecnici più perfetti e in quantità maggiore di quelli posseduti da altri popoli, che, unitamente alla loro plurisecolare esperienza, davano loro la più schiacciante superiorità di fronte alle altre genti. Essi, infine, sia per le relazioni con gli Arabi e per le notizie dei loro compatrioti stabilitisi per esercitare il commercio in Oriente e in Africa, credevano fermamente nella esistenza della comunicazione tra i due oceani che bagnavano le coste opposte del continente africano, non ritenendo un ostacolo insormontabile alla navigazione le tempeste del misterioso oceano Atlantico, il calore equatoriale o i mostri marini.

I genovesi erano in definitiva convinti, forti delle loro cognizioni tecniche perfezionate con l’avvento della bussola e della cartografia,  che fosse possibile la circumnavigazione dell’Africa e che questa non presentasse seri problemi: in ogni caso gli eventuali ostacoli erano ritenuti secondari rispetto ai vantaggi che essi si ripromettevano di conseguire dall’ impresa perché il bisogno che li spingeva verso tale tentativo era così impellente ed urgente da convincerli ad affrontarli con il proposito di vincerli.

Si trattava, infatti, di salvare la repubblica di Genova dalla rovina perché le vie commerciali fino a quel momento seguite si stavano chiudendo ed essi erano consapevoli che prima o poi non sarebbe stato più possibile attingere ai ricchi mercati asiatici che rifornivano l’Europa.

I genovesi dovevano quindi trovare quella nuova via attraverso la quale raggiungere i lontani centri del loro commercio e solo il mare poteva garantire la soluzione in tal senso poiché se era vero che a sud del continente Africano gli oceani Atlantico e Indiano univano le loro acque,era altrettanto vero che sarebbe stato possibile raggiungere le Indie e la Cina navigando intorno all’Africa.

Furono per primi i fratelli genovesi Vadino e Ugolino Vivaldi a tentare l’impresa: partiti nella primavera del 1291, a bordo di due galee, salparono dal porto di Genova alla volta delle Indie e la loro navigazione fu seguita dai loro concittadini fino a quando si svolse in acque e lungo coste conosciute.  Ad un certo punto, però, non si ebbero più notizie e nulla mai più si seppe di loro.

Fu alcuni anni dopo, nel 1312, che un altro intrepido capitano e armatore ligure, Lanzarotto Malocello, partì da Genova alla ricerca e in soccorso dei coraggiosi fratelli Vivaldi.

Chi fu Lanzarotto Malocello? Non tutti in Italia (anzi, a dire il vero, solo pochissimi studiosi o addetti ai lavori) conoscono questo storico personaggio,navigatore vissuto a cavallo dei secoli XIII e XIV nella cornice dell’antica Genova marinara, padrona dei mari.

Eppure non è certo di poco conto il fatto che proprio con Lanzarotto Malocello abbia inizio la storia moderna delle Isole Canarie.

Il suo nome compare per la prima volta nella carta di Angelino Dulcert, datata 1339, nella quale si vede l’arcipelago delle Isole Canarie e attribuisce alla più settentrionale di esse il nome di Lanzarote, destinato a non essere più mutato (“Insula de Lanzarotus Marocellus”).

La famiglia Malocello (o Maroxello) era tra le più nobili di Genova, distinta per cariche pubbliche ricoperte e per le grandi, memorabili imprese compiute.

Essa compare sin dal 1099 nelle cronache genovesi forse derivava dalla valle del Polcevere dove possedeva dei beni. A Celle, Varazze ed Albissola ebbe altri cospicui possedimenti, tanto da potersi ritenere a capo di un piccolo stato feudale. Tra il 1114 e il 1240 diede a Genova ben 11 consoli, a Lucca e Bologna un podestà e due vescovi.

Nel 1235 Carbone Malocello comandava 12 navi e riuniva a bordo di esse tutti i genovesi di ceuta per esigere da l sultano riparazioni per depredazioni commesse ai loro danni. Una femmina della casata andò sposa nel secolo XIII ad un Giudice regnante ad Arborea. Un Jacopo fu l’ammiraglio genovese che fu sconfitto dai Pisani nel 1241 nella battaglia del Giglio. Nella villa di Pietro Malocello fu avvelenato il doge Simon Boccanegra.

Si tramanda che Lanzarotto Malocello abbia avuto i propri natali in Varazze, ove oggi esiste una antica via del centro dedicata al suo nome. Alcuni membri della famiglia presero servizio in Francia come capitani di galee verso il 1340 e, nel tempo,francesizzarono il loro nome in “Maloisel”.

Il francese Charles De la Ronciere, uno dei più grandi esperti e studiosi in materia, rese noto che secondo un documento della Biblioteca Nazionale di Parigi, nell’anno 1659 una famiglia di gentiluomini normanni De Maloisel avrebbe rivendicato al merito di un suo antenato, Lancelot Maloisel, la qualità di primo scopritore delle isole Canarie, attestando che egli sarebbe approdato nel 1312 in un’isola che gli indigeni chiamavano Titeroygatra, nella quale avrebbe vissuto e regnato, avendo residenza in un castello, per oltre venti anni, sino a quando gli stessi indigeni, con l’aiuto dei vicini delle altre isole, non lo avrebbero scacciato.

Anche l’anonimo Frate francescano spagnolo, autore del notissimo “Libro del Conoscimiento” parla di Malocello, asserendo però che questi sarebbe stato ucciso dagli isolani.

Lo sbarco di Lanzarotto Malocello alle Canarie, per tutta una serie di motivi e di considerazioni, prevalenti e maggioritarie tra gli studiosi, puo’ collocarsi temporalmente nell’anno 1312.

Egli, partito da Genova alla ricerca dei coraggiosi fratelli Vivaldi, giunse nell’isola allla quale diede il suo nome,la Lanzarota (oggi Lanzarote), situata a sud della più piccola “Alegranza”, se ne impadronì e, a presidio del proprio dominio e di quello della Repubblica di Genova, vi costruì un castello, di cui due posteriori avventurieri francesi, Juan de Betancourt e Gadifer de la Salle, al loro arrivo a Lanzarote nel 1402, trovarono i resti diroccati.

Come già detto, però, è solo nel 1339 che appare la prima carta che menziona la “Insula de Lanzaroto Marocellus”, mentre più tardi, nel 1367 compare la carta dei fratelli Pizigani con il gruppo delle Canarie quasi al completo e, fatto inedito, sulla Lanzarota è disegnato lo stemma genovese e navi genovesi si notano veleggianti verso il sud.

Il nome di Lanzarotto Malocello e la bandiera genovese, stesa sul suolo in segno di jus di primo scoprimento, da allora in poi, vennero ripetuti su tutti i documenti cartografici che ci sono rimasti, marchio indelebile della scoperta italiana.

Si può ritenere, in proposito, che l’insistenza nella riproduzione dell’emblema di Genova dovesse significare per i cartografi del tempo non solo la priorità della scoperta del Malocello ma anche il segno di possesso o di protettorato politico dello Stato genovese.

Da allora le Isole Canarie durante il secolo XIV furono incessante meta di imbarcazioni provenienti da genti del mediterraneo e dalle coste portoghesi, allo scopo di esercitare il commercio e la tratta degli schiavi.

Il viaggio di Lanzarotto Malocello e la sua epica impresa, culminata nella scoperta delle Canarie, ha quindi il merito di aver infranto e sfatato il mito delle Colonne d’Ercole che,fino a quel momento,si ergevano, oscure e minacciose, a ricordare ai navigatori il limite invalicabile oltre il quale non era consentito andare, aprendo così la via alle altre scoperte geografiche ad opera di altri coraggiosi esploratori.

Appare doveroso, pertanto, rendere il giusto merito a questo intrepido navigatore italiano, ancora oggi sconosciuto ai più.

E’ anche per colmare questa lacuna che due nazioni, la Spagna e l’Italia, si apprestano a celebrare nel 2012 il settimo centenario di questo importantissimo avvenimento storico-geografico, che dagli storici è considerato, a pieno titolo, di valore equivalente al viaggio asiatico di Marco Polo, al raggiungimento delle Indie di Vasco de Gama e alla scoperta dell’America di Cristoforo Colombo.

(Avv. Alfonso Licata)

 

Video: Gemellaggio Internazionale tra distretti Lions Italia e Spagna/Canarie (Tenerife) 24/02/2018
Link: www.youtube.com/watch?v=3khbRVbwpPk 

Video: Presentazione libro “Lanzarotto Malocello, dall’Italia alle Canarie” al Parlamento delle Isole Canarie (Tenerife) 26/02/2018
Link: www.youtube.com/watch?v=oF-_imdDcsw

Video: Presentacion libro “Lanzarotto Malocello, de Italia a Canarias” en el Parlamento de Canarias (Tenerife) 26/02/2018
Link: www.parcan.es/video/jornada/19461/

Video: Intervista del giorno con Alfonso Licata
Link: www.youtube.com/watch?v=G9IcsU1P6Mk

Video: 16 giugno 2017 - Gemellaggio tra Distretti Lions d’Italia e Spagna
Link: www.youtube.com/watch?v=kXheV96z9cI


VENERDI’ 15 GIUGNO 2018 – ORE 12,00-

REGIONE LIGURIA – SALA DELLA TRASPARENZA

CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI GEMELAGGIO TRA IL GEOPARCO UNESCO DEL BEIGUA E IL GEOPARCO UNESCO DI LANZAROTE ED ISOLE CINIJO

unnamed

Si è tenuta a Genova, venerdì 15 giugno 2018 alle ore 12,00, nella Sala della Trasparenza della Regione Liguria (Piazza De Ferrari,1), la Conferenza stampa di presentazione del progetto di gemellaggio, coordinata dal Consigliere regionale Angelo Vaccarezza. Hanno presentato l’importante iniziativa socio-culturale la Consigliera Lilli Mauro , che ha sostituito il Dr.Stefano Mai (Assessore regionale all’Agricoltura, Parchi e Biodiversità, Sviluppo dell’entroterra, Escursionismo e Tempo libero) e il Dr.Maurizio Burlando ( Direttore del Geoparco del Beigua ).

Sono intervenuti  l’Avv.Alfonso Licata (Presidente del Comitato internazionale delle Celebrazioni del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie, promotore dell’iniziativa nel quadro del programma delle celebrazioni Malocelliane), l’Avv.Alessandro Bozzano (Sindaco della Città di Varazze) e D.Rafael Juan Gonzalez ( Assessore alla Riserva della Biosfera Unesco del Cabildo di Lanzarote, Isole Canarie).

Ha partecipato un folto ed attento pubblico nonchè rappresentanti di altre Istituzioni, dell’Associazionismo e della Stampa. L’iniziativa di gemellare le due distanti realtà territoriali in ambito europeo costituisce un ulteriore importante passo di avvicinamento ed interscambio culturale tra due Comunità – Ligure e Canaria – legate da oltre 700 anni, al fine di giungere, quanto prima, al gemellaggio istituzionale tra la italiana Regione Liguria, che ha dato i natali all’insigne navigatore scopritore Lanzarotto Malocello, e la Regione spagnola delle Isole Canarie.

••••••••••••••••••••••••••••

NEL CORSO DELLE CELEBRAZIONI MALOCELLIANE PUBBLICATO IL SECONDO VOLUME “LANZAROTTO MALOCELLO,DALL’ITALIA ALLE CANARIE”                                                                                                          

Il “Comitato Promotore delle Celebrazioni del VII centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello (1312-2012)” rende noto che è stato pubblicato il secondo volume dal titolo Lanzarotto Malocello, dall’Italia alle Canarie”, scritto da Alfonso Licata e Fernando Acitelli, edito dalla LEGA NAVALE ITALIANA-Presidenza Nazionale ( Ente pubblico non economico preposto a servizi di pubblico interesse), con il patrocinio del Ministero della Difesa, del Comune di Varazze, dell’Istituto del Nastro Azzurro tra Combattenti Decorati al Valor Militare, dell’Associazione Italiana Marinai d’Italia, della Biblioteca Marucelliana di Firenze e della stessa Lega Navale Italiana.

unnamedIl libro, – che non sarà posto in commercio – può essere richiesto e ritirato gratuitamente, entro il limite delle copie disponibili, alla Presidenza del Comitato Promotore ( 00181 Roma,Via Camilla,7 –tel. 067803524 – Fax 067809169 –email: presidenza@comitatomalocello.it  oppure info@comitatomalocello.it ) ed è riservato esclusivamente a studiosi, Istituzioni, Accademie, Scuole ed Università. L’opera si avvale, tra le altre, delle presentazioni istituzionali del Ministro della Difesa Roberta Pinotti e del Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti nonchè di numerose prefazioni di alto spessore culturale.

E’ anche prevista, a breve,  la successiva traduzione e pubblicazione del libro in lingua spagnola a cura delle Istituzioni delle isole Canarie.

Il volume fa seguito al precedente avente lo stesso titolo, edito dalla Commissione Italiana di Storia Militare dello Stato Maggiore della Difesa ( oggi Ufficio Storico dello SMD ) nell’anno 2012 , successivamente tradotto in lingua inglese e ristampato nel 2015 dall’Ufficio storico dello SMD e altresì tradotto e pubblicato in lingua spagnola nel 2017 dal Cabildo di Lanzarote (Governo Insulare).

L’opera è finalizzata alla più ampia diffusione, divulgazione e valorizzazione dell’eccezionale impresa del navigatore varazzino e  sarà diffusa per via istituzionale nelle biblioteche pubbliche italiane ed estere, nelle Scuole, Accademie ed Università .

ABSTRACT:

Fatti, figure, personaggi della storia medievale che entrarono in scena a Genova e nei suoi possedimenti: avventure belliche in mare, eventi militari, progetti d’esplorazioni, di circumnavigazioni, studio degli antichi su rotte incredibili. Strumentazioni dell’epoca come una già consolidata Tecnologia.  Tutto questo come sfondo della vicenda del navigatore Lanzarotto Malocello, il quale per quel tempo può essere definito giustamente “navigatore” ma che oggi, con una terminologia più specifica potrebbe essere definito “Comandante”.

Questo secondo volume, pur avendo sempre al centro la figura di Lanzarotto Malocello, di cui si celebra il 7° Centenario della scoperta delle Isole Canarie, rappresenta il frutto di intense ricerche ed è un ampio compendio di tutto ciò che si conosce sul navigatore, le sue origini, la sua famiglia. Viene fotografata, attraverso la raccolta e la pubblicazione di atti originali notarili pubblici e privati, la posizione sociale e di potere della Casata dei Malocelli ( o Marocelli o Marucelli) nel contesto storico e geografico d’Italia e di Francia a partire dall’anno mille, sia nell’ ambito del governo delle città che in quello delle più alte sfere ecclesiastiche. Tratta, sotto la lente di aggiornati studi, anche eventi militari vissuti all’epoca sul mare, e non solo. Infatti ogni battaglia navale ha, naturalmente, delle ricadute sulla terraferma: affari diplomatici, trattati militari e politici, Convenzioni tra Papato e Impero e, da ultimo, concessioni alla nobiltà. Da non dimenticare che ogni azione di conquista e di esplorazione reca in sé il seme della reazione, della congiura e del sangue. Inoltre è di rilievo l’emergere del ceto mercantile che in virtù dell’acquisito potere economico assurgerà anche ad incarichi di rilevanza politica.

Dunque se Lanzarotto Malocello è il personaggio principale – stella polare di tutta la narrazione – colui il quale, come reagente, ci ha consentito di penetrare tutti questi universi di mare e di terra, attorno a lui si muovono le figure di rilievo della Famiglia Malocello. E il loro apparire sulla scena, politica e militare, non è da stracche comparse ma sono essi stessi attori principali in più fondali della Storia medievale: Papi, cardinali, vescovi, consoli, podestà, ammiragli, banchieri.

Nel volume sono riportati nuovi ed inediti atti notarili fidefacienti, un tesoro riemerso dagli archivi di Genova, Majorca, Bruges e Londra grazie a tenaci e faticose ricerche svolte e portate a termine negli ultimi quattro anni, che illuminano e inducono gli studiosi della materia a ulteriori riflessioni rispetto al passato.

Trattasi di un’opera originale ed unica nel suo genere, necessariamente complementare al primo volume, unitamente al quale costituisce una enciclopedia di alto valore storico-letterario.

••••••••••••••••••••••••••••

Lanzarottus Day” 2018: progetto e primi eventi in calendario

Il Comitatovarazze-23-09-2017-lanzarottus-day Lanzarotto Malocello Varazze ha presentato il programma e il calendario dinamico per il 2017-2018, con inseriti i primi eventi dedicati al ricordo dell’impresa compiuta da Lanzarotto Malocello, aggiornato periodicamente con inserimento delle manifestazioni in ordine di data, che si concluderanno sabato 22 settembre, con la cerimonia ufficiale di ricordo e commemorazione, istituita a Varazze nel 2012:

Calendario Eventi “Lanzarottus Day” 2018, aggiornato al 24 giugno: … in versione pdf scaricabile … >>

«Con ancora negli occhi i riflessi e nella mente il frastuono di una manifestazione di successo e grande coinvolgimento come, per l’appunto, è stato il “Lanzarottus Day” 2017, eccoci nuovamente pronti a dare il via a una nuova edizione, la settima, invitandovi a leggere quanto pubblicato online su quella appena conclusa:

. Un meritato successo a Varazze per la sesta edizione del “Lanzarottus Day” … >>,
post con allegato relativa relazione, gallerie fotografiche, messaggi di augurio, copia “Patto di gemellaggio” tra il Real Club Nautico di Arrecife e il Varazze Club Nautico, definito nel nome del navigatore ligure di Varazze, “ciliegina sulla torta“, che corona degnamente una serie di mirati, avvincenti e coinvolgenti avvenimenti. Vedere anche: … Si è conclusa con un meritato successo la sesta edizione del Lanzarottus Day … >>

Qui di seguito pubblichiamo il messaggio che, a conclusione della sesta edizione del “Lanzarottus Day“, il Comitato Lanzarotto Malocello Varazze ha inviato a quanti, in vario modo e titolo, hanno sostenuto la sua iniziativa ed impegno:

«Sig. Presidente, Sigg. Sindaci, Assessori, Consiglieri, Dirigenti, Funzionari e personale tutto di Regione e Comuni, Parco del Beigua, responsabili, docenti e maestre delle Scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado di Varazze, a Voi che avete creduto nella validità del progetto “Lanzarottus Day” 2017, sesta edizione, e ci avete sostenuto anche con messaggi di auguri, patrocinio e parole, prima di incoraggiamento e successivamente di apprezzamento, per essere riusciti a realizzare un fine settimana di incontri, spettacolo, animazione, con momenti socio-aggregativi a tratti e in più occasioni commoventi, in qualità di presidente del direttivo del comitato organizzatore, a nome e per conto delle tante associazioni religiose, culturali, sportive e del sociale che hanno fattivamente collaborato all’organizzazione della giornata di ricordo dell’impresa compiuta da Lanzarotto Malocello, sentitamente ringrazio, mentre, preciso di avere il gradito compito di condividere con tutti Voi il successo ottenuto.

Stanchi, sicuramente, non fosse altro per la tensione, che un articolato evento di così elevata partecipazione e coinvolgimento ha comportato, con la presente Vi informo che abbiamo già ripreso a lavorare per il “Lanzarottus Day” 2018, che il prossimo anno si terrà il 22 settembre, penultimo sabato del mese.»

Il programma di massima, in via di definizione, non meno impegnativo di quello appena concluso, a grandi linee prevede di:

A)- Continuare l’impegno di informazione rivolto alle nuove generazioni, con il coinvolgimento delle scuole e l’istituzione di alcune borse di studio sia per la scuola Secondaria di Primo Grado e sia per la Primaria, con bandi mirati e diversificati, da concordare con i responsabili dell’Istituto Comprensivo Varazze Celle “Nelson Mandela“, nel rispetto di rurluoli e funzioni. I relativi finanziamenti sono già stati decisi e concordati con i sostenitori del progetto.

B)- Dopo i due gemellaggi conclusi quest’anno (Distretto Lions 108L – Lazio, Umbria e Sardegna – con Distretto Lions 116B (Extremadura, Andalucia, Ceuta e Melilla, Isole Canarie -; Real Club Nautico con il Varazze Club Nautico), promuovere tramite il diretto interessamento del Sindaco Avv. Alessandro Bozzano e il supporto delle Istituzioni regionali e nazionali, il gemellaggio tra il Geoparco del Beigua e quello di Lanzarote, entrambi inseriti nella prestigiosa lista dei Geoparchi Globali (UNESCO Global Geoparks).
Occasione propizia “l’iniziativa del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’Unione Europea, che hanno dichiarato il 2018 Anno europeo del patrimonio culturale, con l’obiettivo di incoraggiare la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo“, che il Geoparco del Beigua ha deciso di festeggiare, promuovendo lo sviluppo e il turismo sostenibile attraverso i settori culturali e creativi, in collaborazione con i Comuni del comprensorio.

C)- Ufficializzare la richiesta per l’intitolazione a Lanzarotto Malocello di una nave della Marina Militare, in sostituzione del cacciatorpediniere della Regia Marina, affondato in servizio nel 1943, dopo avere urtato una mina.

D)- Stimolare e favorire rapporti di collaborazione con gli altri paesi liguri che hanno dato i natali a navigatori ed esploratori.

E)- Sostenere e favorire la presentazione del libro di Licata su Lanzarotto Malocello nei paesi della Liguria (il 27 ottobre è stato presentato nella Sala Rossa del Comune di Savona, con la presenza del Sindaco Avv. Ilaria Caprioglio, madrina del Lanzarottus Day 2017, di Mariangela Calcagno, Assessore alla Cultura della città di Varazze, di TeleVarazze, di alcuni rappresentanti dell’associazionismo varazzino e dell’Associazione “R. Aiolfi” che ha organizzato l’evento).

F)- Verificare insieme a Bianca Caniggia, coordinatrice dell’Associazione Culturale Sacre Rappresentazioni di Caterina da Siena, la possibilità di fare partecipare i figuranti in piazza, in occasione della cerimonia ufficiale di ricordo e commemorazione, con eventuale sfilata nel centro storico cittadino, accompagnati dai tamburini.

G)- Verificare insieme a Danzastudio Varazze e Palcoscenicodanza di Giovanna Badano, quale tipo di spettacolo presentare per questa settima edizione.

H)-Stimolare l’adesione al Comitato del maggior numero delle tante associazioni presenti in territorio varazzino, aumentando così ulteriormente il già consistente gruppo di quest’anno.

varazze-23-09-2017-lanzarottus-day-3I)- Cercare di mantenere sempre attuale il sostegno e condivisione del progetto le Istituzioni locali, regionali, nazionali e internazionali.

L)- Individuare, tra gli eventi organizzati dalle locali associazioni, quelli da dedicare al ricordo dell’impresa compiuta da Lanzarotto Malocello, da inserire nel calendario dinamico periodicamente aggiornato e pubblicato sulla home page di www.ponentevarazizno.com.

M)- Definire l’istituzione di due “borse di studio” riservate all’Istituto Comprensivo Varazze Celle “Nelson Mandela“, per collaborare fattivamente alla riuscita della manifestazione denominata “A pesca e u mâ“, organizzata dall’Assessorato all’Ambiente della città di Varazze, che si terrà il 29 settembre 2018, ultimo sabato del mese (s.i.).

N)- Evento collaterale – Promuovere la crociera su Costa Pacifica dedicata a Lanzarotto Malocello, esclusiva “Grecale Viaggi Varazze“, concordata con il Comitato Internazionale Malocello e quello varazzino: 12 giorni a 725€, prezzo finito a persona in cabina interna classic. Crociera che, nel corso della cerimonia di ricordo e commemorazione che si è tenuta in Piazza Beato Jacopo lo scorso 23 settembre, la D.ssa Monica Sattamino della Costa C., ospite degli organizzatori, ha dettagliatamente illustrato: Partenza il 7-8 novembre 2018 da Civitavecchia e Savona, con destinazione Marseille, Malaga, Funchal, St. Cruz De Tenerife, Arrecife, Civitavecchia, Savona.
Prenotazioni presso Agenzia Grecale Viaggi di Varazze – Tel. 019934505.

(“Diario di bordo in versione sfogliabile … >>” della crociera che si è svolta a novembre del 2013, scritto dal Dr. Antonio Scudieri, è pubblicato sulla home page di www.ponentevarazzino.com)

Un programma certamente ambizioso, quello presentato dal Comitato Lanzarotto Malocello Varazze, per l’anno accademico 2017/2018, ma, come ci hanno spiegato gli animatori e coordinatori dell’evento, il punto di forza del progetto è intrinseco proprio nella sua articolata complessità, quella che richiede e necessità della condivisione e collegialità per poter essere realizzato. E, il successo dell’edizione appena conclusa lo ha ampiamente dimostrato: il locale associazionismo, i responsabili dell’imprenditoria grande e piccola, gli esercenti commerciali e anche singoli cittadini uniti, sono riusciti a realizzare un grande evento, che ha fatto onore alla Città e all’intera comunità varazzina e ligure.

Ripeterlo, anno dopo anno, con convinta partecipazione, sarà per tutti noi varazzini e liguri, un irrinunciabile impegno.

Calendario eventi 2018

SABATO 24 FEBBRAIO
TENERIFE,PUERTO DE LA CRUZ ORE 18,00

GEMELLAGGIO INTERNAZIONALE TRA DISTRETTI LIONS NEL NOME DI LANZAROTTO MALOCELLO, NAVIGATORE ITALIANO SCOPRITORE DELLE ISOLE CANARIE 

065 079062-3

 Sabato 24 febbraio 2018 in Puerto de La Cruz,nei locali dell’Hotel Best Semiramis nell’Isola di Tenerife (Canarie-Spagna) si è tenuta la seconda ed ultima fase della Cerimonia di Gemellaggio tra il Distretto italiano Lions International 108L ( Lazio, Umbria, Sardegna) , e il Distretto spagnolo 116B (Extremadura, Andalucia, Ceuta e Melilla, Isole Canarie) rispettivamente rappresentati dal  Past  Governatore italiano Cons.Eugenio Ficorilli in sostituzione del neo Governatore Rocco Falcone e dal neo Governatore spagnolo/canario Antonio Marcial Sanchez Franco. Ha partecipato all’evento, portando il caloroso saluto di benvenuto della città il Sindaco Lope Domingo Afonso Hernandez, che nel suo intervento ha sottolineato e valorizzato l’impegno costante dei LIONS sul territorio e messo in luce l’importanza di questa iniziativa di gemellaggio internazionale con la comunità italiana  nel nome del navigatore Lanzarotto Malocello, nativo di Varazze in Liguria.Erano presenti altresì il Presidente del Comitato Internazionale delle Celebrazioni Malocelliane Avv.Alfonso Licata , promotore ed ideatore dell’iniziativa di fratellanza,  il Responsabile Distrettuale del DISTRETTO 108L per i Gemellaggi Gen.Stefano Murace e il Past Governatore del Distretto 116B Cipriano Dorta Chavez i quali, tutti, hanno sottoscritto la pergamena attestante il gemellaggio tra i due Distretti Lions. Di grande importanza la presenza di una nutrita delegazione italiana composta Lions dei Club Roma Pantheon e Roma Palatinum, accolti fraternamente dai tantissimi i Lions spagnoli, questi ultimi accorsi numerosi ed entusiasti quali membri dei vari Clubs  delle Isole Canarie. Alla cerimonia,svoltasi in un clima di gioia ed entusiasmo sullo sfondo musicale degli inni nazionali dei due paesi, è poi seguito un momento conviviale che ha consentito di approfondire la conoscenza e lo scambio  culturale tra i partecipanti.

LUNEDI’ 26 FEBBRAIO 2018
TENERIFE,SANTA CRUZ –PARLAMENTO DE CANARIAS

 Conferenza nel Parlamento de Canarias e presentazione  del libro di Alfonso Licata

 “Lanzarotto Malocello, de Italia a Canarias”

095 115 103

il successivo lunedì 26 febbraio 2018 alle ore 18,00, sembre nell’ambito  dell’importante evento sionistico di gemellaggio internazionale, , nella maestosa “Sala de Cabildos” del Parlamento de Canarias  con sede nella città di  Santa Cruz, capitale dell’Isola  di Tenerife, ha avuto luogo la conferenza di presentazione del libro scritto dall’Avv. Alfonso Licata dal titolo “Lanzarotto Malocello, dall’Italia alle Canarie”edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa, nella versione tradotta e pubblicata in lingua spagnola . Ha presieduto la manifestazione la Vice Presidente del Parlamento Regionale Dona Cristina Tavio che ha portato i saluti della Presidente Carolina Darias nonchè dell’Ambasciatore d’Italia a Madrid Stefano Sannino reduce da una recentissima visita istituzionale nel Parlamento de Canarias. Alla presenza di una foltissima platea di qualificati ascoltatori intervenuti da ogni parte delle Canarie per ascoltare la conferenza , tra cui, tra gli altri, il Presidente della Consulta del Parlamento Don Luis Fajardo , il Consejero  alla Cultura Oscar Perez Cabrera e il decano dei Giornalisti di Lanzarote Antonio Coll Gonzalez (Gruppo editoriale Lancelot), ha preso la parola il Presidente del Cabildo di Lanzarote Don Pedro San Gines Gutierrez  evidenziando  il valore storico e letterario dell’opera editoriale sull’impresa del grande navigatore varazzino e la necessità di approfondire, ulteriormente la storia dell’arcipelago Canario dopo la riscoperta, dichiarando la volontà esplicita della massima Istituzione di Lanzarote ad appoggiare le future iniziative culturali a ciò finalizzate. A seguire ha preso la parola il Prof.Felix Delgado Lopez dell’Università di Educazione a Distanza di Lanzarote (UNED) che, ben a conoscenza dell’argomento, ha prospettato la necessità di continuare gli studi e le ricerche per chiarire ulteriori aspetti di carattere storico e di divulgare a tutti i livelli – dalle scuole primarie e secondarie, alle università, le relative risultanze nel periodo dell’arrivo di Lanzarotto Malocello a Lanzarote, che ha segnato l’inizio della storia moderna delle Isole Canarie. Successivamente l’autore del libro, l’Avv.Alfonso Licata, ha svolto la sua articolata relazione e presentato il volume , catturando l’attenzione dell’uditorio,in una sala gremita in ogni ordine di posti.

Al termine della manifestazione i due Governatori Lions, l’ italiano Eugenio Ficorilli e lo spagnolo/canario Antonio Marcial Sanchez Franco hanno consegnato alla rappresentante dell’Istituzione ospitante e alle altre Autorità presenti le pergamene del gemellaggio realizzato tra le due rispettive Comunità  e dei guidoncini  dei due Distretti quale segno  di “notificazione” dell’evento di carattere internazionale del gemellaggio nel nome del navigatore italiano scopritore delle Isole Canarie Lanzarotto Malocello e a significare la vicinanza e costante presenza  della Organizzazione mondiale benefica Lions International in tutti gli strati della società. La manifestazione si è conclusa con l’omaggio – a fini divulgativi -  al pubblico presente di decine di copie del volume firmate nell’occasione dall’ autore. In occasione della conferenza di presentazione del libro la Televisione Canaria (RTVC) ha effettuato varie riprese e, successivamente, l’Avv. Alfonso Licata ha rilasciato alla stessa TV una lunga intervista, in ordine al significato del’iniziativa istituzionale della presentazione del libro, a scopo divulgativo.

    

Calendario eventi 2017

VENERDI’ 27 OTTOBRE 2017 – ore 17.00

SAVONA – SALA ROSSA DEL COMUNE

27-ott

Il libro “Lanzarotto Malocello, dall’Italia alle Canarie“, di Alfonso Licata, Presidente del Comitato Internazionale Malocello, edito dalla Commissione Italiana di Storia Militare (oggi Ufficio Storico dello SMD), sarà presentato alle ore 16.00 di venerdì 27 ottobre 2017 nella Sala Rossa (g.c.) del Comune di Savona, in corso Italia n.19.

Alla presentazione, che avviene nel contesto del progetto “Leggiamo un libro insieme” curato dall’Associazione Culturale “Renzo Aiolfi” di Savona, oltre all’autore, l’Avv. Alfonso Licata, cittadino onorario della città di Varazze, Presidente del Comitato Internazionale Malocello, recentemente nominato “Membro Corrispondente” dell’Accademia di Scienze, Ingegneria e Umanistica di Lanzarote, interverranno:

– il Prof. Giovanni Delfino, ex Sindaco della Città di Varazze;

– l’On. Dott. Enrico Hullweck, già Capo della Segreteria del Ministro per i Beni ed Attività Culturali, Parlamentare nazionale e Sindaco di Vicenza;

– il Dott. Antonio Scudieri, Magistrato, Presidente Emerito di Sezione della Corte dei Conti, Docente all’Università di Genova;

– il Dott. Stefano Pezzini, Giornalista de “La Stampa

VENERDI’ 20 OTTOBRE 2017 – ore 19,30
UNED di  Spagna – sede di Lanzarote (Universidad  Nacional de Educacion a Distancia )

20-ott

fed

L’Avv.Alfonso Licata, presidente del Comitato Internazionale delle Celebrazioni del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello , su invito della stessa UNED ( la più grande e prestigiosa Università di Spagna),terrà una conferenza nell’ambito di un corso di Studi su “ Fuentes y miradas para una historia de Lanzarote”ove parlerà diffusamente della figura dell’insigne navigatore varazzino Lanzarotto Malocello e del libro tradotto in lingua spagnola “Lanzarotto Malocello, de Italia a canarias” pubblicato dal Cabildo di Lanzarote.

 

VENERDI’ 21 LUGLIO 2017
LANZAROTE (CANARIE) – ARRECIFE, HOTEL LANCELOT– ore 20,00

loghi      loghi unnamed

si terrà la Cerimonia di ingresso nell’Accademia di Scienze,Ingegneria ed Umanistica di Lanzarote, in qualità di Accademico Corrispondente, dell’Avv.Alfonso Licata (Presidente del Comitato Internazionale delle Celebrazioni del VII Centenario e autore del libro “Lanzarotto Malocello,dall’Italia alle Canarie”) il quale  occuperà la serata con la sua relazione in lingua spagnola sul tema” El descubrimiento de Lanzarote y de Canarias por parte del navegante italiano Lanzarotto Malocello”


SABATO 23 SETTEMBRE 2017
VARAZZE (SAVONA) Piazza Beato Jacopo, ore 10,00

23-settmalonchelo-300x210

Nella città di Varazze (Sv) avrà luogo la Festa Annuale del Lanzarottus day, sul modello del Columbus day, a ricordo e festeggiamento dell’impresa di scoperta di Lanzarote e delle Isole canarie da parte del navigatore varazzino Lanzarotto Malocello. La manifestzione, che si articolerà in una serie di eventi in piazza ed una conferenza, è in preparazione da parte del locale Comitato Malocello e gode del patrocinio dell’amministrazione comunale di Varazze. E’ prevista la presenza dell’ avv.Alfonso Licata ( Presidente del Comitato Internazionale delle Celebrazioni del VII Centenario e autore del libro “Lanzarotto Malocello,dall’Italia alle Canarie”nonchè Cittadino onorario di Varazze) che giungerà appositamente nella cittadina ligure accompagnato da vari componenti del Comitato Internazionale stesso oltre che da numerosi membri del Lions Club Roma Pantheon , rappresentanti dell’Istituto tra decorati al Valor militare del Nastro Azzurro e del Centro Studi per il Valore Militare (Cesvam). Il programma di massima dei festeggiamenti è il seguente:

Venerdì 22 settembre alle ore 21, nella centrale e storica piazza Beato Jacopo, spettacolo in costumi d’epoca con rappresentazione scenica parlata e danzata dell’impresa e vita di Lanzarotto Malocello, autore ed interprete Roby Ciarlo .

Sabato 23 settembre:

- ore 10, cerimonia ufficiale di ricordo dell’impresa compiuta dall’illustre concittadino, con la partecipazione delle Autorità, ospiti e figuranti in costumi storici, nello slargo di via Malocello, di fronte alla Gallery Malocello, per l’occasione pavesato e allestito con esposizioni di:

- modellini di imbarcazioni, attrezzi delle costruzioni nautiche di un tempo;

- pittura e scultura a cura del Gruppo Artisti Varazzesi, della scuola di pittura dell’UNITRE;

- disegni e ricerca dei bambini e ragazzi della scuola elementare e media di Varazze e Casanova sull’impresa e vita di Lanzarotto Malocello e altri     navigatori non solo liguri.

- ore 12:30 sosta per pranzo presso l’Oratorio Salesiano Don Bosco .

- ore 16:30 conferenza a tema presso la civica Biblioteca e/o sala convegni del Palasport.

In serata: musica , momenti di aggregazione e conviviali conclusivi.

 

image001             image005

ROMA, 16 GIUGNO 2017

PROGRAMMA GEMELLAGGIO TRA DISTRETTO 108L E DISTRETTO 116B LIONS INTERNATIONAL

Ore 17,00 -  Incontro per la Cerimonia di Gemellaggio presso la Casadell’Aviatore (Viale dell’Università, 20)– Sala Francesco Baracca

SALUTI

Dott.Eugenio Ficorilli -Governatore Distretto LIONS 108L

Don Cipriano Dorta Chavez – Governatore distretto LIONS 116B

INTERVENTI

Avv. Alfonso Licata – Magistrato Onorario -  Presidente del Comitato Promotore delle Celebrazioni del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello (1312-2012) – Cittadino Onorario di Varazze

Prof. Giovanni Delfino – già Sindaco di Varazze – Segretario Generale del Comitato Promotore delle Celebrazioni del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello (1312-2012)

Dott. Fernando Acitelli – Scrittore – Membro del Comitato Scientifico del Comitato Promotore delle Celebrazioni del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello (1312-2012)

Dott. Bruno Ferraro -  Magistrato – Presidente Commissione Affari Interni del Multidistretto LIONS

Gen.(r) Marchese Stefano Murace – Responsabile Distrettuale per i Gemellaggi LIONS

Ore 19,30- Sottoscrizione delle Pergamene – Consegna della medaglia ufficiale del VII Centenario della scoperta delle Isole Canarie realizzata dall’IPZS-  Dono alla delegazione del Distretto Lions 116B  del volume “Lanzarotto Malocello, dall’Italia alle Canarie”di Alfonso Licata edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa, tradotto in lingua spagnola e ristampato a cura del Cabildo di Lanzarote.

Ore 20,00 – Aperitivo e  Cena  ( intervento dei Governatori dei due Distretti Lions International)

ALL’EVENTO SARANNO INVITATI PERSONALITA’ E  RAPPRESENTANTI DELLE ISTITUZIONI ITALIANE E SPAGNOLE

      image007                            image006

 

MERCOLEDI’ 24 MAGGIO 2017

coppresent

Mercoledì 24 Maggio alle ore 16,00 , nel Salone Monumentale della Biblioteca Marucelliana ( Firenze, Via Cavour 43/47) , nel quadro delle manifestazioni celebrative organizzate dal Comitato Promotore delle Celebrazioni del VII Centenario della scoperta delle Isole Canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello(1312-2012) avrà luogo la conferenza di presentazione del volume bilingue italiano/inglese dal titolo “Lanzarotto Malocello,dall’Italia alle Canarie” di Alfonso Licata, edito dalla Commissione Italiana di Storia Militare ( oggi Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa), con prefazioni di Franco Cardini e Francesco Surdich.

L’opera, che costituisce la pubblicazione ufficiale del Comitato Promotore ed è stata tradotta e pubblicata in lingua inglese e spagnola, non è in commercio ed è stata concepita a mero scopo divulgativo. La Casata dei nobili Malocelli (o Marocelli o Marucelli) , antichissima e famosa in Genova fin dall’anno 1000, si estese a Ferrara, Ravenna, Firenze e Roma, confermando la propria importanza nella società , sia in campo civile che religioso, ma anche nell’arte e nella cultura, per ben otto secoli. Oggi, nella prestigiosa Biblioteca Marucelliana, fondata da Francesco Marucelli nel XVII° secolo, ricordiamo il suo insigne antenato, il varazzino Lanzarotto Malocello, scopritore delle Canarie, attraverso la rievocazione e valorizzazione della sua epica impresa che aprì la strada alle successive scoperte geografiche, segnando l’inizio della storia del Nuovo Mondo. Introdurrà la conferenza il Direttore della Biblioteca Dott.ssa Katia Bach. Interverranno l’autore del libro Avv.Alfonso Licata, l’ex Sindaco di Varazze Prof.Giovanni Delfino e lo scrittore Dott.Fernando Acitelli. Ai presenti sarà fatto omaggio di alcune copie del volume in versione bilingue e nel corso dell’evento il Presidente del Comitato Promotore donerà alla Biblioteca Marucelliana la medaglia commemorativa ufficiale del VII Centenario della scoperta delle Canarie ad opera di Lanzarotto Malocello, realizzata per la ricorrenza dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

 

Calendario eventi 2016

MARTEDI’ 31 Maggio 2016 - Presentazione libro “Lanzarotto Malocello dall’Italia alle Canarie” al Parlamento Europeo – Bruxelles

 


 


MARTEDI’ 22 Marzo 2016
VICENZA – ore 19,45 –presso la Sede del ROTARY CLUB VICENZA BERICI – Contra’ S.Faustino,18 ROTARY VICENZA BERICI  ROTARY Presentazione del libro di Alfonso Licata “Lanzarotto Malocello,dall’Italia alle Canarie”(edizione bilingue italiano/inglese –Edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa) e consegna della Medaglia celebrativa ufficiale del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello al Dott.Enrico Hullweck Introduce: Dott.Alberto Galla (Presidente Club Rotary Vicenza Berici) Interventi: On.Dott.Enrico Hullweck (già Sindaco della Città di Vicenza) Avv.Alfonso Licata, autore del libro (Presidente del Comitato promotore per le celebrazioni del VII Centenario) Prof.Giovanni Delfino ( già Sindaco della Città di Varazze)

MERCOLEDI’ 6 Aprile 2016
ROMA ore 17,00 presso la SalNASTRO AZZURROa convegni della Sede dell’ISTITUTO DEL NASTRO AZZURRO – Piazza Galeno,1 Presentazione del libro di Alfonso Licata “Lanzarotto Malocello,dall’Italia alle Canarie”(edizione bilingue italiano/inglese –Edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa) pubblicato in occasione del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello Introducono: Dott.Stefano Pighini (Presidente Fed.Roma Nastro Azzurro) Dott.Annamaria Menotti (Segretario Generale Fed.Roma Nastro Azzurro) MdL Tommaso GRAMICCIA (Resp.Org. Istituto del Nastro Azzurro) Interventi: Avv.Alfonso Licata, autore del libro (Presidente del Comitato promotore delle celebrazioni del VII Centenario) Dott.Fernando Acitelli , scrittore (membro Comitato Scientifico del Comitato promotore delle celebrazioni)

MARTEDI’ 31 maggio 2016
BRUXELLES – ore 10,00 – Sede del PARLAMENTO EUROPEO Conferenza e presentazione del libro di Alfonso Licata “Lanzarotto Malocello,dall’Italia alle Canarie”(edizione bilingue italiano/inglese –Edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa) e consegna della Medaglia celebrativa ufficiale del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello al Dott.Juan Fernando Lopez Aguilar (Eurodeputato,già Ministro della Giustizia di Spagna) e al Dott.Prof. Manuel Medina Ortega (già Vice Presidente del Parlamento Europeo) Saranno invitati rappresentanti delle Istituzioni delle Isole Canarie Introduzione ed Interventi: On. Prof.Juan Fernando Lopez Aguilar (Eurodeputato,già Ministro della Giustizia di Spagna) Dott.Prof. Manuel Medina Ortega (già Vice Presidente del Parlamento Europeo)PARL.EUROPEO Avv.Alfonso Licata, autore del libro (Presidente del Comitato promotore delle celebrazioni del VII Centenario)